A Grand Basel debutto europeo per le Isotta Fraschini Monterosa

Si apre oggi a Basilea il neonato salone dedicato all’automobile da collezione del passato e di oggi. L’evento, caratterizzato da una accurata selezione delle auto esposte e da un allestimento particolarmente curato, vede la partecipazione della Collezione Lopresto con tre automobili uniche.

Per la prima volta esposti in Europa dopo il recente restauro, a Grand Basel sono presenti gli unici due esemplari sopravvissuti del modello Isotta Fraschini 8C Monterosa. Dei cinque-sei esemplari allestiti solo un cabriolet Boneschi e un coupé Touring sono arrivati ai nostri giorni.

Alla Piombino-Livorno con la Lancia "Alfa"

Per la prima volta quest'anno anche la Collezione Lopresto ha partecipato alla Piombino-Livorno 1901, raduno per mezzi (auto e moto) con più di cento anni d'età. La seconda rievocazione della prima competizione automobilistica toscana, si è svolta sabato 21 aprile e ha visto la presenza di 17 automobili e 3 moto. La più anziana era una Aster del 1902.

Per l'occasione Corrado Lopresto ha portato la Lancia 12HP "Alfa" del 1908, uno dei tre esemplari ancora esistenti del primo modello prodotto dalla casa torinese e l'esemplare più antico. Si tratta del telaio numero 102, venduto nuovo negli Stati Uniti dove viene carrozzato dalla Miller&Bros. 

L'Alfa 6C 2500 Berlinetta prima di classe a Kyoto

Dopo il successo di due anni fa, con la vittoria del Best in Show alla prima edizione del Concorso d'Eleganza di Kyoto, la Collezione Lopresto torna a trionfare in terra giapponese. La seconda edizione del concorso, svoltasi nel primo finesettimana di aprile, ha avuto come protagonista la carrozzeria Touring, con numerosi modelli presenti.  Anche quest'anno le auto sono state ospitate nella scenografica cornice del Nijo Castle di Kyoto, patrimonio mondiale UNESCO, grazie all'organizzazione di Hidetomo Kimura, ideatore del concorso.

La Collezione Lopresto, che nel 2016 aveva ottenuto il primo premio con l'Alfa Romeo 6C 2500 SS Bertone, ha protato in Giappone l'elegantissima 6C 2500 Sport Berlinetta Touring, capolavoro del 1939 costruito in pochissimi esemplari. L'auto ha conquistato il primo posto nella sua categoria (Touring Early Italian).

Il Best in Show è andato invece ad una 6C 2500 SS Villa d'Este del 1951.

Debutto a Salvarola Terme per la Diatto 20S

Il Concours d’Elegance Trofeo Salvarola Terme inaugura la stagione 2018 dei concorsi. Anche quest’anno l’evento ha riunito auto di alto livello, dedicando ampio spazio alla Fiat. Vincitrice del Best in Show è stata una Fiat 1500 Cabriolet Pinin Farina del 1940.

La Collezione Lopresto ha scelto Salvarola per il debutto di un capolavoro anteguerra il cui restauro si è appena concluso. Si tratta della Diatto 20S Torpedo “Bateau” del 1923 carrozzata dalla francese Mouche&Cie. Massimo esempio dello stile dei “ruggenti anni venti” questa elegante vettura è stata riportata in Italia dal Giappone e restaurata nel colore originale mantenendo intatti gli interni originali. La meccanica, nella versione sportiva 20S, è quella con cui correva anche Alfieri Maserati, all’epoca pilota ufficiale Diatto.

La Lancia Sibilo al Salone di Ginevra 2018

Nel più importante salone dell’auto d’Europa le protagoniste non sono più solo le ultime novità, ma anche straordinari modelli del passato. Quest’anno al Salone di Ginevra, che si svolge dall’8 al 18 marzo, diversi espositori hanno portato modelli d’epoca e uno stand in particolare espone una selezione di concept-car in una rassegna dedicata al design.

Si tratta di “Le retour du futur” e tra le auto esposte è possibile ammirare due capolavori di Bertone come la Lamborghini Marzal del ‘67 e la Lancia Sibilo del ‘78 oltre alla Maserati Birdcage 75th di Pininfarina, presentata nel 2005, e a tre rare Bizzarrini: la Manta, opera prima della Italdesign nel 1968, la P538 e la Ghepardo del 2005.

A Milano la seconda Riunione Motoristica

“D'Annunzio, libri e motori, non qui a impolverarsi…”

Dopo il successo della Prima Riunione Motoristica, svoltasi il 6 gennaio nello storico contesto del Vittoriale degli Italiani, le auto anteguerra sono tornate a farsi ammirare a Milano giovedì 8 marzo. L’evento, che ha preso il nome “D’Annunzio, libri e motori, non qui a impolverarsi…” è stato organizzato dalla Collezione Lopresto con il supporto del CMAE e il patrocinio del Comune di Milano.